giovedì 7 ottobre 2010

Nebbia, biscotti e pensieri

Gandhi diceva " Qualunque cosa tu faccia è insignificante, ma è molto importante farla" e oggi penso che sia cosi. Tutte le vite che tocchiamo, l'impronta che lasciamo in questa esistenza, la bellezza che vive nei nostri occhi, tutto questo non può essere per niente.



Cosi mentre cala la sera con la sua nebbia sottile e calda che profuma di ottobre, mi concedo la coccola di impastare i biscotti e annusare l'aroma avvolgente della vaniglia, della cannella, del burro fresco. Le mie mani sembreranni uscite dall'estetista e miei tagliabiscotti, ammassati festosamente a decina già fremono per vedere chi sceglierò: zucchette, fantasmini, piccole streghe....odore di paradiso e una spruzzata di zucchero a velo e la magia è fatta. Io adoro la frolla morbida, che si scioglie in bocca e sa di cose buone, a volte aggiungo alla farina un pò di maizena o della fecola di patate e un cucchiaino di lievito per biscotti leggeri e fragranti, anche se il risultato visivo è un pò più irregolare. Adorabili da intingere nella cioccolata bollente.

2 commenti:

)O( Shani )O( ha detto...

Mamma mia che acquolina.....!!!!!!!
Aspettami che arrivo ad intingere i biscotti nella cioccolata insieme a te!!

Ciao!
)0( Shani )0(

Mirgel ha detto...

Leggere il tuo blog è meraviglioso, mi lascia una tranquillità incredibile addosso.. E mi sembra quasi di sentire il profumo dei tuoi biscotti, della cioccolata e di Samhain.
è così che voglio vivere quest'autunno, mescolando alla mia vita da studentessa universitaria, la consapevolezza antica e romantica di chi vive ancora legato a queste piccole, grandi cose.
Ti ringrazio, continuerò a seguirti.
Un abbraccio